L’era finanziaria

giovedì, novembre 3rd, 2011

Ormai è chiaro. Siamo entrati in una nuova era : l’era  finanziaria.

Definitivamente scomparsi i vari brontosauri,minchiasauri e via dicendo, ci restano sul groppone i Tirannosauri , genere di profittatori  incapaci di toccare, ascoltare,sentire,vedere,sapere. Non sanno niente di niente, né della qualità né dell’essenza delle cose.

Come nella favola di cappuccetto rosso questa genìa di tiranni non ha sensi, anche se purtoppo ha mantenuto gli attributi :

“che mani grandi che hai!” “è per arraffare più roba possibile”

“che orecchie grandi che hai” “è per ascoltare tutti i traffici che si fanno”

Conoscono bene solo le loro armi : fixing,bond,spread, generatori automatici di energia a corrente unica e ripetitiva.

Il loro reiterato articolo di fede , il loro mantra  è non c’è alternativa, non c’è alternativa, non c’è alternativa…..

La finanza è l’alibi perfetto  per ogni cosa.

” Comunque sia chiaro a tutti: noi non facciamo guerre, oleodotti, alleanze  militari, rivoluzioni, colpi di stato, emigrazioni o altre faccende della storia degli  uomini. Noi facciamo solo affari”.

Quando il Napoli del magico Maradona vinse lo scudetto, sui muri di un cimitero apparve questa scritta Guagliò che vi site persi.

In quella scritta c’era tutto il reale dispiacere del popolo napoletano per  le anime del purgatorio, quelle che non avevano potuto godere il momento del trionfo, ma anche il viaggio che aveva preceduto quel trionfo.

Ricordo che in quegli anni io volevo cambiare il mondo.

Invece il mondo ha cambiato me e solo ora me ne accorgo…ora che siamo al default, ora che non c’è alternativa.

E allora, senza nessuna particolare forma di masochismo, non mi resta che pensare che in fondo in fondo, a me fa piacere di essere qui ora e di vivere proprio  questo momento…

È che mi piace l’dea di essere testimone di questa r-evoluzione, si perchè già mi immagino il momento in cui incontrerò tutti i miei antenati in purgatorio e potrò dire loro abbracciandoli “guagliù, che vi site persi!”  .

(un ringraziamento speciale a poeta 2007 che ha pubblictao su you tube questa canzone di cui avevo memoria e che da tanto cercavo sulla rete)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: