AgriCulture Urbane – i Colli Bolognesi

lunedì, novembre 14th, 2011

Ultimamente , nella mia personale ricerca di terra, sono andata a vedere un appezzamento di 10 ettari sui Colli. terreno agricolo senza diritto di edificabilità  (e meno male!) . La case del contadino è già stata venduta anni fa.

Ora,vogliono lo stesso 250.000 euro che io dico, ma con l’agricoltura come fai a recuperare quei soldi lì?

Eppure i colli bolognesi sarebbero perfetti per un agricoltura urbana, per un consumo a km 0.Potrebbe essere una piccola r-evoluzione culturale per Bologna, che rientrerebbe in possesso del suo polmone verde .

Se questo sia possibile in maniera “naturale” lo scopriremo forse grazie al neonato Comitato per la Collina.

Il luogo dove nasce  è l’Orto dei Giusti,  in via dei Colli 54. Un luogo aperto in modo quasi singolare, senza cancelli né palizzate, tanto meno fili spinati. Eppure siamo sui colli, posto dove i sentieri non sono più accessibili perché di fatto sono stati “privatizzati” illegalmente dai padroni delle ville.

Tentare di far nascere una Comunità in un luogo così è molto difficle. Difficile anche rintracciarne l’esistenza. Sicuramente una volta c’erano agricoltori che vivevano e abitavano il territorio, ma sono spariti da tempo immemore.

Ma il Comitato si apre, giustamente a tutti i cittadini Bolognesi e infatti il tema del world cafè  che si è tenuto ieri era proprio

“come far rivivere i colli bolognesi? Ovvero come far diventare la collina il nostro polmone verde a disposizione di tutti?”

Doveva esserci Stefano a facilitare l’incontro, ma l’influenza l’ha bloccato. E, siccome le cose vanno sempre come devono andare, sono andata io,accompagnata da altre due donne transizioniste, Adele e Silvia ed è stata davvero una bella esperienza.

L’ambiente innnzitutto : una yurta mongola, calda e accogliente nonostante i 5 gradi all’esterno.

E poi la gente : ce n’era per tutti i gusti, ma tra tutti mi ha colpito soprattutto Mirta Carroli,che ci ha parlato di Joseph Beuys , personaggio particolarissimo di cui non avevo mai sentito parlare (ma quante storie ci sono in giro per il mondo)…

Nazista e poi artista dadaista,  fonda in Germania il partito dei Verdi. Definirlo così è molto riduttivo, ma in rete si trova tutta la sua biografia.

E’ del 1982 la sua opera più importante : 7000 querce . Non si tratta di una scultura tradizionale ma di un grande triangolo composto da 7000 pietre di basalto, ognuna adottabile da un potenziale genitore. Il ricavato è servito, serve e servirà a piantare una quercia.Ci vorranno 300 anni per completare l’opera…quando si parla di responsabilità a lungo termine.

Tornando al world cafè, sono venute fuori tante idee, tra le quali anche quella di usare  lo spazio dei Colli per fare Cultura …secondo me i principi della permacultura stanno dilagando in maniera paurosa…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Avevamo poco tempo a disposizione e non siamo riusciti a completare il percorso, ma ci siamo dati appuntamento per un altro incontro, durante il quale proveremo a mettere sul tavolo tutte le carte che abbiamo da giocare.

Una, molto importante è già emersa ieri : la possibilità di utilizzare quel formidabile mezzo che è “Turisti per caso”.

Si perchè dimenticavo di dire che l’Orto dei Giusti è un’idea di Maurizia Giusti (Syusy Blady) (e sappiamo tutti quanto siano importanti i testimonial)

Il prossimo incontro lo fisseremo a breve. Abbiamo fatto un doodleper decidere la data. Chiunque può aggiungersi .

L’orario mattutino ci consentirà di “fare” e di “celebrare” con un pranzo condiviso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: