ora e sempre Resilienza

lunedì, febbraio 27th, 2012

per fare una rivoluzione culturale ci vuole amore…è un pò melensa come cosa da dire e però l’amore in buona sostanza è quanto serve a sviluppare la resilienza  personale.

cos’+è la resilienza? e’ una cosa che fino a qualche tempo fa non consecva nessuno e che adesso è sulla bocca di tutti (passaparola).

 riporto da un blog di aiuto-aiuto (o si dice auto-aiuto?)

Chi ha un alto livello di resilienza, infatti, sperimenta le difficoltà e gli stress proprio come tutti gli altri, ma ha dalla sua una marcia in più, vale a dire la disponibilità ad accettare il cambiamento quando necessario, concedendosi il permesso di sbagliare, ma anche di correggere la rotta.

Come sviluppare la resilienza

  • Creare dei rapporti: le buone relazioni con gli altri sono fondamentali. Accettare il sostegno da parte di chi è realmente interessato alla nostra persona rafforza la resilienza. Alcune persone, ad esempio, trovano che essere attivi in gruppi civici, organizzazioni religiose, o altri gruppi locali fornisca supporto sociale e che possa aiutare a recuperare speranza.
  • Evitare di vedere i momenti di difficoltà come insormontabili: purtroppo non abbiamo il potere di non far accadere gli eventi stressanti, nessuno ce l’ha, ma possiamo cambiare il modo di interpretarli, provando a guardare oltre il presente e come le circostanze future possano migliorare.
  • Accettare il cambiamento come parte integrante della vita e focalizzare l’attenzione su situazioni che possiamo cambiare.
  • Sviluppare obiettivi realistici, da raggiungere passo dopo passo.
  • Compiere azioni decise: nelle situazioni avverse è meglio agire, per quanto possibile, staccarsi dai problemi e dalle fonti di stress desiderando solo che scompaiano non è certamente d’aiuto.
  • Cercare opportunità per imparare: le persone spesso imparano qualcosa su loro stesse e osservano come, per certi aspetti, nella lotta con la perdita sono cresciute.
  • Avere una visione positiva di se stessi: accrescere la fiducia nella propria capacità di superare i problemi e fidarsi del proprio istinto sviluppa la resilienza.
  • Mantenere una visione prospettica e fiduciosa: è importante evitare di gonfiare gli eventi contestualizzando gli eventi stressanti, mantenendo una visione ottimistica, provando a visualizzare quello che si vuole, piuttosto che preoccuparsi di quello che si teme.
  • Prendersi cura di se stessi: è importante prestare attenzione ai propri bisogni e ai propri sentimenti impegnandosi in attività piacevoli e rilassanti.
  • Imparare dal proprio passato: focalizzare le esperienze passate e le fonti di forza personale può aiutare a capire quali strategie potrebbero funzionare per accrescere la resilienza.

che poi a leggere ste cose viene sempre da dire…ma perchè non andate a zappare???

Annunci

Un commento su “ora e sempre Resilienza

  1. […] Che uno dice …ma come fai a fare tante cose e soprattutto cosa ci azzeccano l’una con l’altra? Cosa c’è in comune tra l’improvvisazione teatrale e la Transizione ? […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: