Le Riduzioni per santificare le feste

mercoledì, giugno 13th, 2012

Eni,  sta per lanciare una campagna vendite che dovrebbe portare per tutta l’estate a una riduzione dei prezzi di benzina e gasolio di 20 centesimi di euro al litro alle pompe self-service.

L’offerta dovrebbe essere valida dal prossimo fine settimana fino al primo week-end di settembre, entrare in vigore dalle 13 del sabato e restare valida fino alla mezzanotte della domenica.

Sconti fino a 20 centesimi al litro per chi farà benzina nel fine settimana e nei self service. Questa la proposta di Eni per rilanciare i consumi di carburante.

La notizia si commenta da sola : ci vogliono tutti in fila verso il mare a santificare le vacanze dimenticando che c’è una guerra in corso.

Ho inserito nel post un”immagine retrò perchè io me la ricordo l’austerity*…

Nella prima domenica di austerità si risparmiarono 50 milioni di litri di benzina, l’aria era più respirabile (in tutti i sensi) e, arrivati a questo punto, credo proprio che dovremmo cominciare a ragionare così tutti quanti.

*******************************************

* austerity – Domenica 2 dicembre 1973, in seguito alla crisi petrolifera seguita alla guerra del Kippur dell’ottobre precedente, entra in vigore il pacchetto Austerity  : divieto di circolare in automobile nei giorni festivi per risparmiare carburante, chiusura dei bar a mezzanotte e  buonanotte delle signorine buonasera della Rai anticipata alle 23. Alcuni mesi dopo viene permessa la circolazione una domenica alle targhe con cifra finale pari e quella successiva alle dispari, la benzina aumenta per la prima volta, poi ribassa e tutto torna come prima.

Del picco del petrolio si sapeva già tutto, anche se non se ne parlava.( e a stento se ne parla adesso)

Annunci

Un commento su “Le Riduzioni per santificare le feste

  1. marco ha detto:

    leggendo la notizia su MilanoFinanza risulta anche che gli analisti prevedono che questa operazione porterà una perdita sul bilancio ENI di circa180mio di euro …
    Visto che già il bilancio dello scorso anno era fortemente in perdita (-500mioEuro circa) e che ENI è parastatale, chi si dovrà far carico di questo ‘debito’?
    c’è solo da sperare che non aumentino ulteriormente le tasse…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: